INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser. Per saperne di piu'

www.airgest.it - sito ufficiale dell'Aeroporto di Trapani

Famiglie e minori

Per le famiglie con minori e neonati esistono alcune regole da rispettare che riguardano sia il volo sia le procedure di imbarco e sbarco

Da 0 a 2 anni non compiuti (infant)

Le norme internazionali prevedono che, a bordo dell'aereo, l’infant debba viaggiare in braccio ad un adulto. Per questo solitamente può usufruire di una tariffa inferiore a quella di un adulto e di una franchigia bagaglio speciale, che consente il trasporto gratuito del suo necessaire (verificate sempre presso la compagnia). Di norma un adulto può accompagnare solo un infant. In caso di adulto che viaggi con due infant, alcuni vettori consentono di assegnare ad uno dei due un posto riservato. Si consiglia di consultare il sito della compagnia aerea di interesse per dettagli e verifiche.

Da 2 a 12 anni non compiuti (child)

In questa fascia di età, il bambino ha diritto ad un posto tutto per sé, a tariffa ridotta (se previsto dalla compagnia) e con una franchigia bagaglio pari a quella di un adulto.

Minore non accompagnato

Un minore tra i 5 e i 14 anni (12 anni per alcune compagnie) che viaggia da solo deve essere segnalato all’atto della prenotazione alla Compagnia Area. Solo a seguito della comunicazione saranno attivate le procedure di assistenza, che prevedono l’intervento di un addetto aeroportuale che si prenda cura del bambino fino al momento dell’imbarco (con priorità rispetto agli altri passeggeri) e lo affidi al responsabile di cabina per tutta la durata del volo. Il genitore/tutore deve rimanere in aeroporto fino a decollo avvenuto. Un ragazzo, privo dei requisiti di minore non accompagnato, per usufruire di analogo trattamento, deve esplicitamente richiederlo all’atto della prenotazione.

Circa i documenti di viaggio richiesti ai minori si consiglia di consultare l’apposita sezione del sito.

Gravidanza

In caso di gravidanza è sempre opportuno comunicare alla Compagnia Aerea il proprio stato all'atto della prenotazione e richiedere la documentazione necessaria, soprattutto nelle ultime quattro settimane. Tale raccomandazione vale anche in tutti i casi di gravidanza a rischio, gravidanza gemellare e altre condizioni particolari.